Tutti i workshop del Cinema del Reale 2017 (molti gratuiti)

Tutti i workshop del Cinema del Reale 2017 (molti gratuiti)

Non solo proiezioni al Cinema del Reale. Il pentolone del festival di Specchia ribolle di attività. Lo dimostrano i tanti workshop, quasi tutti gratuiti, che accompagnano la rassegna dal 19 al 22 luglio nelle sale del Castello Risolo. Dalla cronaca radiofonica al reportage, dalla manipolazione della plastilina alla colorazione di una pellicola, dalla gestazione di un film al teatro delle ombre, ecco tutti i laboratori del Cinema del Reale 2017.

——–

OFFICINA DEI SUONI a cura di RadioUèb

È un incontro tra medie e lunghe frequenze quello promosso da RadioUèB – la radio in pillole di Roma, la cui redazione nasce all’interno del Centro Diurno di via Montesanto dell’ASL RM-E. Sarà un cortocirtuito tra due esperienze radiofoniche che da ormai da tre anni si riuniscono per accompagnare le narrazioni del festival. Una redazione aperta alle improvvisazioni, che incontra gli autori, i protagonisti e il pubblico della Festa di Cinema del reale e che ha il suo quartier generale al primo piano del Castello. Un vero “viaggio per la mente”, come recita una delle sue rubriche, e un invito all’evasione sotto tutti i punti di vista attraverso interviste e playlist musicali da seguire dal vivo o dal web in presa diretta.

www.radioueb.it

———

NARRARE IL REALE a cura di Giorgia Salicandro

Narrare il reale è un laboratorio pratico finalizzato alla scrittura di brevi reportage da stendere nei quattro giorni de La Festa di Cinema del reale. Attraverso l’innesto del festival alla vita del borgo, Narrare il reale diventerà una lente attraverso cui filtrare il racconto dei luoghi di Specchia stimolando punti di vista differenti. Ogni partecipante sarà invitato a proporre un tema da seguire, che sarà l’oggetto del reportage da sviluppare in questo workshop di scrittura tenuto da Giorgia Salicandro, autrice e giornalista de Il Quotidiano di Puglia.

Si articola in quattro incontri di due ore ciascuno. Costo: 80 euro. Per informazioni: giorgia.salicandro@gmail.com o 392.7461452.

———

CINEMA ANIMAZIONE a cura di Stefano Argentero

Tre giorni per allestire tre set al grido di mostri / miracoli / meraviglie. Si tiene nel corso delle giornate del festival CinemAnimazione, il workshop per gli amanti del cinema d’animazione di tutte le età. Docente d’eccezione Stefano Argentero, che guiderà i partecipanti nella manipolazione della plastilina per l’animazione sul set, mentre nella giornata di sabato saranno montate con sottofondo musicale per uno shoccasse sullo Schermo Pazzo del festival.

Il laboratorio è gratuito e si tiene presso le sale di Castello Risolo.

Iscrizioni e informazioni: pongo@macestudio.it; 342.0079974.

———

ANIMAZIONE CROMATICA a cura di Mirco Santi

Laboratorio di libera scrittura cinematografica: colorare e suonare su pellicola 16mm. Un laboratorio che coniuga l’espressività e la creatività visiva e sonora dei bimbi agli elementi base della proiezione cinematografica: c’è da sporcarsi le mani in Animazione Cromatica condotto da Mirco Santi di Home Movies (Bologna), in cui i bambini da 6 anni in su potranno colorare con pennarelli e inchiostri della pellicola trasparente 16mm, assemblare tra loro gli spezzoni frutto della loro creatività, caricare sul proiettore e far attraversare dalla luce le forme e le astrazioni cromatiche. Si raccomanda di portare strumenti giocattolo e giochi sonori, utili a creare una jam session per l’accompagnamento delle immagini, così come abiti da lavoro. Il laboratorio rientra nel progetto GoNGlab, il cui obiettivo è la creazione di una piattaforma educativa applicata al settore audiovisivo. L’apertura del laboratorio è in prima serata: dalle 19 in poi.

Per prenotazioni e informazioni: mail segreteria@mediateca.go.it, tel.: 0481 534604.

———

LA STAMPERIA NOMADE a cura di Giancarlo Nunziato

La “Stamperia nomade” di Giancarlo Nunziato nasce da una sperimentazione, un ibrido tra pittura ed incisione. Dall’inchiostrazione di una matrice vergine emerge il tratto inciso nel colore accompagnato dal gesto pittorico. Al momento della stampa la carta cotone assorbe l’inchiostro calcografico rilevando la traccia dal supporto, così da produrre un pezzo unico. La serialità dell’incisione viene in questo modo sostituita dall’unicità della pittura dando vita al monotipo. La tecnica si sposa perfettamente con la ricerca morbosa e costante sui volti portata avanti da Nunziato che vuole rendere unico, come il viso di ogni persona ritratta, il suo prodotto. Ogni giorno dalle 19 ai piani alti del Castello.

———

PRIMA DEL FILM a cura di Leonardo di Costanzo (masterclass)

Ha bisogno di poche presentazioni Leonardo di Costanzo: vincitore nel 2013 del David di Donatello come miglior regista esordiente per il film L’intervallo e autore de L’intrusa selezionato nella Quinzaine des réalisateurs di Cannes 2017, sarà il docente di “Prima del film”. Si tratta di una masterclass in cui, analizzando come case of histories le sue pellicole, si confronterà con il pubblico sul lavoro lungo e appassionante che precede la lavorazione di un film. Una fase delicata e di vitale importanza, in cui i personaggi si costruiscono di pari passo alle indicazioni degli interpreti. Un test in cui parti della sceneggiatura possono cambiare significativamente o alcune sequenze scomparire o essere oggetto di riscrittura.

La masterclass è aperta a tutti su iscrizione e si tiene dalle 17.30 alle 19.30 venerdì 21 luglio. Info per prenotazione workshop: Big Sur in via A. G. Coppola, n. 3, Lecce; dopo il 18 luglio c/o segreteria del festival in piazza del Popolo, Specchia.

———

DANZA DEL REALE – CHI NON DANZA NON SA COSA SUCCEDE a cura di Barbara Toma

‘Nessuno danza sobrio, a meno che non sia completamente matto’ (Cicerone)

‘Sei stato selvaggio, un tempo. Non lasciarti addomesticare’ (Isadora Duncan)

Anche quest’anno Danzare il reale lavorerà sui temi proposti dalle tre parole chiave dell’edizione in corso del festival attivando un percorso attento a non imporre nessuna forma, nessuno stile preconfezionato, che mira a scoprire e sviluppare le potenzialità espressive e creative di ogni partecipante. Un percorso di 4 giorni aperto a tutti coloro che hanno voglia di mettersi in gioco e in movimento (ognuno secondo le proprie possibilità), da danzatori ad attori professionisti e persone alle prime esperienze teatrali, accomunati dalla voglia di esprimersi, di sentirsi liberi di sperimentare, di sognare. Danzare il reale si conclude con una piccola restituzione del lavoro al pubblico de La Festa del Cinema del reale.

Il laboratorio si tiene mercoledì 19 dalle 17.30 alle 22.00; giovedi 20, venerdì 21 e sabato 22 dalle 10 alle 13.30. Il costo è di 80 euro. Sono previsti sconti per i residenti di Specchia, studenti e gruppi.

Info: 339.6393711, robabramata@gmail.com. Iscrizioni entro il 14 luglio.

———

RACCONTI DEL SUD poetiche/pratiche di Audiodoc a cura di Marcello Anselmo

Storia e pratica dell’audiodocumentario. Un incontro durante il quale si ripercorrono – attraverso ascolti di documentari radiofonici, i diversi generi e forme dell’audiodocumentario in Italia e si approfondiscono le diverse fasi di produzione di un lavoro. La masterclass è aperta a tutti su iscrizione e si tiene dalle 17.30 alle 19.30 venerdì 21 luglio. Info per prenotazione workshop: Big Sur in via A. G. Coppola, n. 3, Lecce; dopo il 18 luglio c/o segreteria del festival in piazza del Popolo, Specchia.

Workshop dal 19 luglio al 22 luglio 2017 c/o Castello Risolo

Performance collettiva sabato 22 c/o Schermo Pazzo

———

NOISE SHADOWS a cura di Ruggero Asnago

Noise Shadows è una performance corale di teatro delle ombre e musica sperimentale, ideata da Ruggero Asnago. Consta di due momenti: un workshop e, a seguire, un’azione collettiva. Grazie all’utilizzo di un proiettore e delle marionette di carta appositamente realizzate nel corso del laboratorio, Noise Shadows è finalizzato alla creazione dei background visuals che saranno poi affidati a un live set musicale. Tutti possono prender parte alla creazione di figure ancestrali, mostri, creature immaginarie, paure: non c’è limite all’espressione. Ogni esibizione diventa così uno spettacolo unico e irripetibile, dove le interazioni del pubblico generano sempre nuovi effetti, nuove storie, nuove dinamiche. Il live set si terrà sabato 22 presso lo Schermo Pazzo e e sarà accompagnato dal vivo dal musicista sperimentale 8bit Tonylight. Il laboratorio si tiene ogni giorno dalle 19.

Per informazioni: 338 1189392.