Parco di Belloluogo
Lecce (LE)
Via San Nicola
Lecce (LE)
Da Vedere

Lecce ha finalmente un suo parco, il Parco di Belloluogo. E che parco! 12 ettari di prati e alberelli che presto cresceranno e ne faranno un polmone verde per la trafficatissima città salentina che tanto ha bisogno d’ossigeno. Arredato con muretti a secco, fichi e melograni per ricordare la campagna locale, staccionate in legno per cavalli immaginari, è dotato di una lunga rete di viali per fare jogging, passeggiare, portare a spasso il cane. Per fare, insomma, quello che da decenni fanno nelle altre città del mondo.

L’ingresso del Parco di Belloluogo è giusto accanto al cimitero comunale. Fa un po’ specie, sì. E l’aria di camposanto è un po’ difficile scrollarsela di dosso perché il cimitero costeggia il parco per tutta la sua lunghezza, come una specie di memento mori. Ma a parte questa macabra peculiarità, Belloluogo si merita in pieno il nome che si ritrova. La ciliegia sulla torta è l’omonima torre del XIII secolo che domina tutta l’area, circondata da un fossato alimentato con acque sotterranee (!). Pare che sia stata dimora di Maria D’Enghien, contessa di Lecce e regina di Napoli ai tempi degli angioini. Al suo interno si trova un’interessante cappella con affreschi di fine ‘300. Per un bel po’ di anni la Torre di Belloluogo è stata solo un ricettacolo di spazzatura ed è grazie alle battaglie di Beniamino Piemontese e Carla De Nunzio che i leccesi si sono accorti di questo ennesimo bene prezioso della città.

Ai piedi della torre presto ci saranno grandi eventi e festival da gustare sull’erbetta. Finalmente.


Eventi Parco di Belloluogo

23 giu
venerdì

Ballarock