Abbazia di San Mauro
Sannicola (LE)
S.P. 108 (Lido Conciglie)
Sannicola (LE)
Da Vedere

Si erge su una collina rocciosa con la facciata rivolta verso il mare, da un lato Gallipoli, dall’altro la Montagna Spaccata fino a Santa Caterina e oltre. I primi documenti sulla chiesetta di “Santu Mauru” risalgono al 1149 e riguardano le comunità monastiche basiliane che ebbero ospitalità all’interno di un monastero retrostante oggi ridotto a cumuli di macerie. Nei pressi della chiesetta ci sono anche delle grotte, dove la leggenda vuole sia stato ritrovato il corpo trafugato del Santo martire. Altre storie più recenti hanno poi alimentato l’immaginario di questo luogo, in particolare alcune legate a riti oscuri e messe nere negli anni in cui l’abbazia era abbandonata a se stessa. Oggi, grazie al restauro del Comune di Sannicola, è invece possibile ammirarne la bellezza degli affreschi interni (non ancora del tutto recuperati) e della struttura in pietra. Consigliatissima una visita al tramonto, quando la luce del sole arde sul campanile e bacia da lontano il borgo fortificato di Gallipoli.