PIA Studio, avamposto culturale persistente nel quartiere San Pio di Lecce

PIA Studio, avamposto culturale persistente nel quartiere San Pio di Lecce

Declinare conoscenze curatoriali ed artistiche in uno spazio fisico, attraverso la pratica dello studio e della ricerca, è il paradigma di PIA Studio a Lecce. Acronimo di persistence is all, PIA è una piattaforma professionale che si muove tra ricerca, divulgazione della cultura contemporanea e alta formazione. Un artista, Jonatah Manno, due fotografe, Raffaella Quaranta e Viviana Cangialosi, insieme alla curatrice indipendente Valeria Raho, hanno dato vita a questo spazio che genera, attraverso la loro esperienza e lavoro, un cloud di conoscenza sulla scena artistica internazionale nel quartiere San Pio.

Formazione e informazione sulla cultura contemporanea sono i mezzi e gli avamposti con cui le attività dello studio vengono elaborate e restituite. L’esplorazione di temi e di contenuti fluisce attraverso attività differenti. Da ottobre ospita un corso avanzato sulle arti visive contemporanee con l’obiettivo di fornire ai partecipanti metodologie e strumenti efficaci per professionalizzare il proprio percorso artistico, aprendo link e contatti con la sfera dell’art working nazionale e internazionale.

Lab con Riccardo Arena at PIA Studio gennaio 2018

In quest’ottica va letto anche il laboratorio con Omar Di Monopoli, scrittore per Adelphi, Rai, per il cinema e la carta stampata, che sabato 19 e domenica 20 gennaio terrà un workshop sulle tecniche delle scrittura descrittiva, utili anche nel campo della comunicazione artistica. La programmazione del corso si avvale soprattutto di contributi e ospiti esterni: gli studio visit con curatori, galleristi e professionisti del settore sono all’ordine del giorno per i partecipanti che nel mese di giugno concluderanno il loro percorso con un visiting artist d’eccezione. PIA non ospita mostre o cicli espositivi, piuttosto espande la sua cifra di indagine nella formula dei blitz – così ribattezzati dal gruppo – per la natura estemporanea e fluida con cui si realizzano.

Vabianna Santos da PIA_prima performance in IT

La qualità della selezione curatoriale salta subito all’occhio mentre si scorre l’indice degli artisti e dei curatori ospitati nel suo primo di attività: da Emre Huner, una Biennale di Instabul e due Manifesta, a Vabianna Santos(foto sopra), che ha esposto al MOCA North Miami; da Hydra, performer e fashion designer, autrice degli abiti di scena di Bjork, a Giulio Squillacciotti, attualmente in residenza alla prestigiosa Jan van Eyck Academie in Olanda; fino ad arrivare ai curatori Like a little disaster e Davide Daninos con il suo Instudio, un progetto poetico e rigoroso sugli spazi di produzione e ricerca artistica in Italia.

Giulio Squillacciotti lecture + film screening Pia Studio 2018

Un operato di giuntura, ma anche di analisi quello di PIA, la cui mission passa soprattutto per l’orientamento e la formazione, bussole fondamentali per non perdersi nel vasto panorama di estetiche e di prodotti culturali. Nonostante un lavoro di scouting costantemente proiettato fuori dai confini territoriali, PIA ha costruito nel tempo numerosi ponti con diverse realtà e istituzioni in loco. I suoi soci non vivono infatti trincerati tra le mura dello studio: attivi nelle scuole, tra Cineporto e università, le loro relazioni vanno ben oltre lo spazio condiviso.

Quello di PIA è un approccio ricco, mai monotono, che affonda le sue radici nella filosofia dei suoi fondatori, interessati a stabilire un superamento dell’autoreferenzialità e del nozionismo per sollecitare una ricognizione approfondita e di squisita qualità di contenuti. Con PIA si apre un varco multimediale, una finestra dove affacciarsi e decidere di soffermarsi, dove conoscere le fasi processuali, proprie e degli altri, svincolandosi dalle tempistiche dell’eventismo culturale. A me piace pensare a un compasso che disegna solchi circolari ed efficienti, pronti ad aprirsi e ad intersecarsi, per tracciare una continuità ciclica di ampiezze di vedute. E spingersi lontano.

Lara Gigante

Photo courtesy: PIA Studio

______________________________________________________________________

PIA STUDIO lo trovate a Lecce, al civico 15 di via Trieste.

Apre tutti giorni nel pomeriggio e riceve anche per appuntamento.

Info: persistentpia@gmail.com