Per la fine del 2019 chiudiamoci in convento. Con Music Platform

Per la fine del 2019 chiudiamoci in convento. Con Music Platform

Nato come “piattaforma” web per tour video-musicali, Music Platform si cimenta da qualche tempo con l’organizzazione di eventi fisici attraverso la versione “Music Platform Inside“. Il progetto – lo ricordiamo – consiste nel creare connessioni tra i luoghi più suggestivi della Puglia, storici o naturali, la musica (principalmente elettronica), i video, il web. Solitamente si tratta di dj o live set in posti di pregio a partire dai quali si fanno delle riprese video che allungano il campo sul territorio come dei tour visivi. Con questo format sono ormai tre anni che raccontano le bellezze pugliesi facendo un’encomiabile opera di promozione territoriale e seguendo un percorso che andiamo caldeggiando anche noi (ne parlavamo ad esempio anche qui).

Domenica 29 dicembre si svolge il prossimo evento presso il Convento dei Domenicani di Muro Leccese. Un altro luogo pieno di fascino da riscoprire, sempre attraverso la musica elettronica, le live performance e questa volta anche con visite guidate e altri eventi nell’evento che lo rendono una sorta di percorso esperienziale tra il borgo di Muro e il convento. (Qui il programma)

Convento dei domenicani muro leccese

Per la parte musicale, abbiamo in scaletta l’interessante progetto Plants Dub che coniuga musica elettronica e ricerca botanica (!), il dj set di Erbe Spontanee, il live set di Underspreche, oltre alle sonorizzazioni di Dan Mela, Aubrey Dario Lotti tratte dall’archivio di Music Platform, che saranno lo sfondo sonoro nelle stanze del convento.

Di seguito le parole di Daniele Marzano, tra i fondatori del progetto.

Music Platform Inside suona racconta connette

Come mai la scelta del Convento dei Domenicani di Muro Leccese?

Il convento è stato il protagonista dell’ottava puntata del nostro format, nel 2017, con la sonorizzazione di Aubrey. È un luogo incredibile e di forte impatto visivo. Le sale inferiori sono spazi di meditazione e preghiera, tipici della vita francescana. Hanno sempre attirato la nostra attenzione. Per questo ci tenevamo a far conoscere al pubblico questi spazi, farli vivere in maniera innovativa. Siamo convinti che chi parteciperà alla serata di domenica sarà conquistato dalla sua storia e vivrà un’esperienza unica. 

Senza spoilerare troppo, cosa scopriremo di bello di questo luogo?

Oltre che scoprire il Convento, ogni angolo, attraverso le video-installazioni e le mostre fotografiche, passeremo in rassegna anche le prigioni del Palazzo del Principe e il trappeto oleario dei Protonobilissimo. Insomma un viaggio completo alla scoperta del borgo. In più, dalle 18, tutte le stanze ospitano diverse attività: mostre, installazioni luminose, performance, live painting, mercatini della musica, libri, talk e set musicali da non perdere, con tre progetti tra i più interessanti qui in Puglia. 

plants dub

Un programma piuttosto sperimentale e un po’ freak se vogliamo (vista la presenza di Plants Dub, Erbe Spontanee). È questo lo spirito dell’evento?

Sicuramente. Abbiamo invitato due progetti che dedicano attenzione al paesaggio sonoro e naturale e un duo, quello degli Underspreche, più famosi all’estero che in Italia. Sono tre atmosfere diverse, in un crescendo, che daranno la possibilità al pubblico di rilassarsi, ballare e scoprire qualcosa di nuovo, anche se a pochi passi da loro. Nel canone Music Platform, come scrivevi qualche articolo fa. 

Cosa aspettarci invece dagli Underspreche?

Eh, loro riservano sempre grandi sorprese. Stanno preparando una selezione ad hoc per l’occasione. Sicuramente ascolteremo qualcosa di irripetibile perché le loro performance riservano sempre una buona dose di improvvisazione. Ascoltare per credere. 

Music Platform al Castello di Corigliano

Da produttori per il web siete passati all’organizzazione di eventi, e ne siamo felici. È un nuovo corso per Music Platform? 

È il nostro obiettivo, parallelo al web tour audiovisivo. Abbiamo iniziato prima con la produzione di documentari e poi, da un paio d’anni, con l’organizzazione di eventi culturali. La nostra intenzione è quella di scoprire e far conoscere alla nostra web community un luogo con il lancio della puntata. Successivamente aprirla al pubblico con la rassegna “Music Platform INSIDE“. In questo modo si ha un doppio effetto, di divulgazione online, e di rivitalizzazione post streaming. 

Anticipazioni sulla quarta stagione dei vostri web tour?

Abbiamo affrontato un 2019 intenso, impegnativo, ma siamo prontissimi ad iniziare una nuova stagione alla ricerca di luoghi incredibili raccontare. Una lista vertiginosa. Ne parliamo domenica. 

Seguite l’evento Music Platform Inside Convento dei Domenicani