Fino a ottobre la mostra di William Klein al Castello di Corigliano d’Otranto

Fino a ottobre la mostra di William Klein al Castello di Corigliano d’Otranto

La festa di Cinema del reale quest’anno ha realizzato un’edizione speciale in occasione il traguardo dei suoi 15 anni e ha “diffuso”la sua programmazione oltre il comune di Specchia, arrivando a Corigliano d’Otranto e ad Andrano, .

Proprio a Corigliano è stata inaugurata la nuova edizione con la presenza di un ospite d’onore: William Klein, autore newyorkese geniale e poliedrico, fotografo, film-maker, regista, artista eclettico.

Contacts è il titolo della sua installazione fotografica nel Castello Volante, una mostra site specific, a cura di Big Sur Lab e supervisionata da W. Klein studio, che offre ai visitatori, l’occasione di conoscere i celeberrimi “provini a contatto” rielaborati dallo stesso Klein.

L’omaggio all’autore si snoda all’interno della sala Tabaccaia, dove campeggiano i colori sui bianchi e i neri dei provini, in cui la commistione tra pittura e fotografia, in una summa visiva d’avanguardia e innovazione, racconta l’autore e il tema del festival: facce, guerre, mutamenti.

klein

La selezione nasce dalla scelta stessa operata da Klein dei suoi provini a contatto e dal gesto che contorna le immagini di segni grafici, forti e intensi.

Una scelta stilistica, frutto di sperimentazione e visionarietà, che da un’esigenza pratica – quella di indicare gli scatti scelti – è diventata occasione per un’indagine precisa.  Attraverso le stampe delle fotografie installate si articola, così, il racconto del suo modo di osservare e raccontare la moda, il cinema, la realtà e la società, attraverso i binari che il suo sguardo ha attraversato tra New York, Parigi ed in giro per tutto il mondo.

Nessuna arbitrarietà, ma la definizione di un osservatorio a “modo suo”, per citare le parole di Roberto Koch, editore, curatore, fotografo e fondatore della casa editrice Contrasto, intervenuto, insieme con Paolo Pisanelli, direttore artistico di Festa del cinema del reale, durante un talk con lo stesso W. Klein.

L’omaggio all’artista è continuato poi nelle giornate del Festa di Cinema del reale a Specchia, portando su grande schermo il suo estro documentaristico e da filmmaker con Lontano dal Vietnam, Muhammad-Ali, the Greatest, The Messiah, Broadway by light e si è concluso ad Andrano, nell’ambito di Barezzi Luce, con Festival Panafrican d’Algiers, il film del 1974 che documenta il primo Pan-African Festival di Algeri.

Per la mostra Contacts c’è tempo però fino al 21 ottobre 2018. È gratis e visitabile negli orari di apertura del castello.

Lara Gigante