La PARAinaugurazione del Teatro Apollo di Lecce

La PARAinaugurazione del Teatro Apollo di Lecce

Cosa ne sarà del nuovo Teatro Apollo di Lecce? Nessuno lo sa. Non esiste ancora un’idea – almeno manifesta – di cosa succederà lì dentro dopo la pomposa inaugurazione blindata di venerdì 4 febbraio, né tantomeno una programmazione o un sito. Per ora abbiamo solo sentito parlare di questioni estetiche legate al contenitore, ma ci sarà anche un contenuto? Il Comune di Lecce preferisce rimandare la risposta e godersi questa festa chiusa alla cittadinanza per la quale sono stati spesi 162.700 euro della cittadinanza stessa. Però, dicono, verrà trasmessa in diretta su Telenorba, così non dovremo scomodarci dal divano e goderci anche noi quest’importante evento culturale salentino.

Nasce, a questo proposito, l’idea della PARAinaugurazione aperta al pubblico, diffusa dall’omonima pagina facebook.

Alla pagina satirica contro l'”inaugurazionismo” si stanno unendo alcune voci importanti della cultura locale (e non solo) e tutti possono partecipare alla discussione in maniera seria o giocosa.

La nostra domanda è: abbiamo davvero bisogno di un altro contenitore vuoto? O dovremmo piuttosto iniziare a immaginare una cultura che non sia solo cultura dell’immagine?