Seeyousound Lecce 2019: terzo giorno
08 nov
venerdì
Lecce (LE)
21:00
6
Via dei Salesiani, 4
Lecce (LE)

Seeyousound Lecce 2019: terzo giorno

Seeyousound, il festival di cinema a tematica musicale nato a Torino e spostatosi in altre città, ritorna a Lecce dal 6 all’8 novembre 2019 presso il cinema DB d’Essai, coproduttore della manifestazione. Le proiezioni si tengono ogni giorno alle 19 e alle 21.30. Tutti i film saranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano e sono tutti un’anteprima Seeyousound.

STUDIO 54. HEDONISM PARTY

Al termine della proiezione di venerdì 8 novembre del documentario STUDIO 54, il foyer del cinema DB d’Essai si trasformerà in un angolo del club più esclusivo della New York di fine anni ’70 con un dj set curato da Federico Primiceri che ripercorrerà gli anni della disco music. È gradito un abbigliamento a tema per immergersi completamente nell’atmosfera di questo magico club.

Il 26 aprile del 1977 un’atmosfera frizzante e edonistica ha sconvolto la New York degli anni ’70. Nel cuore della città apre le porte lo Studio 54, locale di tendenza, oggi entrato nella storia, che ha visto ballare e divertirsi personaggi dal calibro di Andy Warhol, Mick e Bianca Jagger, Liza Minelli, Karl Lagerfeld, John Travolta, Valentino Garavani, Donald e Ivana Trump e molti altri. Tra leggenda e mito, nei suoi tre anni di attività, lo Studio 54 è stato al centro delle pagine platinate per le sue serate sensazionali e rigorosamente a tema di cui non era mistero fossero fatte di sesso, droga e disco music.

I LUNGOMETRAGGI

I film in visione per la sezione “Long Play”:

Piazzolla – The years of the shark” (Argentina, 2018) di Daniel Rosenfeld. Il suonatore di bandoneon argentino e compositore Astor Piazzolla (1921-1992) rivoluzionò il tango. Il suo tango nuevo, con le sue influenze jazz e classiche, lo ha reso una figura controversa nel suo paese, poiché la sua rivoluzione si è scontrata con la tradizione. Per questo documentario il figlio di Piazzolla, Daniel, ha aperto la sua collezione privata. Esibizioni live e film familiari si combinano con il materiale d’archivio per dipingere un vivido ritratto di Piazzolla: sicuro di sé, ostinato, appassionato e un vero virtuoso. Il commento di Daniel rivela una relazione complicata con il padre. Le registrazioni di ore di conversazioni tra Piazzolla e sua figlia Diana forniscono una rara visione della mente di un genio musicale.

Whitney” (Gran Bretagna, 2018) di Kevin Macdonald è un ritratto intimo e inflessibile di Whitney Houston e della sua famiglia, che scava dietro i titoli delle prime pagine dei tabloid e getta una nuova luce sull’affascinante parabola della vita dell’artista. Utilizzando materiali di archivio inediti, esclusive registrazioni di demo, rare esibizioni e interviste originali audio e video con le persone che la conoscevano meglio, il regista premio Oscar Kevin Macdonald svela il mistero che si nasconde dietro a The Voice, una donna che ha emozionato milioni di persone anche durante la battaglia che ha condotto per rappacificarsi con il suo tormentato passato. Introducono Maria Altomare Agostinacchio (giornalista La Gazzetta del Mezzogiorno) e Luca Bandirali (Docente Corso di laurea Dams UniSalento).

Punk!” prodotto da Iggy Pop e John Varvatos. La serie farà il suo debutto su Sky Arte nel 2020, ma Seeyousound ne propone in anteprima assoluta le prime due puntate. Un’occasione da non perdere quella di vivere le tappe fondamentali del punk ripercorrendole tramite delle interviste ai grandi nomi della scena musicale degli anni ’70. Introducono Daniele De Luca (Presidente Consiglio Didattico di Scienza Politiche UniSalento) e Ennio Ciotta (giornalista e dj).

L’ingresso alla proiezione è a offerta libera, il ricavato sarà devoluto a “Per un sorriso in più” associazione che opera a supporto globale e permanente del Reparto Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale “V. Fazzi” di Lecce.

Studio 54” (USA, 2018) di Matt Tyrnauer è un documentario sul luogo che non solo ha ridefinito il locale notturno, ma ha anche simboleggiato un’intera epoca; Studio 54 è stato l’epicentro dell’edonismo degli anni ’70. I suoi comproprietari, Ian Schrager e Steve Rubell, due amici di Brooklyn, sembravano venire dal nulla per presiedere improvvisamente un nuovo tipo di società newyorkese. Ora, una quarantina di anni dopo che la corda di velluto è stata lanciata attraverso la soglia sacra del club, questo documentario racconta la vera storia dietro al più grande club di tutti i tempi. Introduce Luca Bandirali (Docente Corso di laurea Dams UniSalento)