Parte “Alchimie” con Astragali, Teatro dei Veleni, Zemrude, Muffx
01 lug
domenica
San Cesario di Lecce (LE)
20:00
NP
Via Ferrovia 73
San Cesario di Lecce (LE)

Parte “Alchimie” con Astragali, Teatro dei Veleni, Zemrude, Muffx

Domenica 1 luglio a San Cesario di Lecce, con lo spettacolo La Prova – The Repetition. A Rock Opera, ultima produzione internazionale di Astràgali Teatro, prendono il via le attività di “Alchimie – la Distilleria De Giorgi residenza artistica di comunità“.

Uno dei più interessanti e imponenti monumenti dell’archeologia industriale pugliese e meridionale, diventa infatti un luogo aperto al teatro, all’internazionalizzazione della scena, alla formazione d’eccellenza e all’inclusione sociale. Il progetto, sostenuto da Fondazione con il Sud, in collaborazione con il Comune di San Cesario, è promosso da un folto e qualificato partenariato guidato dal Centro italiano dell’International Theatre Institute – Unesco e composto da Astràgali TeatroEspéro, Teatro dei VeleniTeatro ZemrudeVariArti e NovaVita. Alchimie rientra nelle iniziative dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.

La serata di oggi prende il via alle 20 con la proiezione dei video Ombre Sonore e Matrioska di Alessandra Cocciolo Minuz, a cura del Teatro dei Veleni, che raccontano in maniera poetica storie e memorie della Distilleria, e con l’installazione/performance Il paese a vapore a cura di Teatro Zemrude, con la regia di Agostino Aresu e la drammaturgia sonora di Daniela Diurisi.

Nell’installazione (andata in onda su Radio3) è possibile ascoltare le voci di alcuni dei protagonisti della storia della Distilleria De Giorgi, in un’alternanza con le voci dei partecipanti al laboratorio di teatro sonoro realizzato da Teatro Zemrude. In scena Andrea Taurino, Laura Flaminio, Anna Giaffreda, Armando Cartigiano, Francesca Magnolo, Silvia Bruno.

Dalle 21 in scena lo spettacolo La Prova – The Repetition. A Rock Opera, firmato dal regista Fabio Tolledi (direttore artistico di Astràgali), coinvolge attrici e attori provenienti da sei paesi – Petur Gaydarov (Bulgaria), Aude Lorrillard (Francia), Vita Malahova (Lettonia), Roberta Quarta e Simonetta Rotundo (Italia), Jean Hamado Tiemtoré (Burkina Faso) e Onur Uysal (Turchia) – affiancati dai Muffx, autori delle musiche originali. La band, composta da Luigi Bruno (chitarra), Ilario Suppressa (basso), Alberto Ria (batteria) e Mauro Tre (piano), subito dopo presenterà  in concerto il concept album “L’ora di tutti”, liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Maria Corti.