Conversazioni sul futuro 2019: II giorno
25 ott
venerdì
10:00

Conversazioni sul futuro 2019: II giorno

Da giovedì 24 a domenica 27 ottobre 2019 Lecce torna ad ospitare decine di menti italiane e non provenienti dal mondo della cultura – comunicazione, giornalismo, associazionismo, economia, scienza, arte, cucina – per il mega-festival Conversazioni sul futuro, organizzato dall’associazione Diffondiamo Idee di Valore.

La giornata di venerdì 25 ottobre , dopo gli incontri nelle scuole, riparte nel pomeriggio alle 15 con l’incontro “Sport, razzismo e diritti umani” con i giornalisti Vittorio di Trapani (segretario nazionale Usigrai), Riccardo Cucchi, Luca Corsolini, Gabriele De Giorgi, il portavoce italiano di Amnesty International Riccardo Noury e l’esperienza di Calcio senza confini. Dalle 17 doppio incontro moderato dalla giornalista di Internazionale Annalisa Camilli che prima dialogherà con il fotogiornalista Giulio Piscitelli e dopo ragionerà sulle rotte e i soccorsi nel mediterraneo con Sandro Gallinelli (ufficiale ammiraglio in congedo della Guardia costiera italiana), la videoreporter Amalia De Simone e Marco Bertotto di Medici senza frontiere (in collegamento). Alle 17:30 al Convitto Palmieri, nell’ambito della mostra “What were you wearing – Com’eri vestita?”, in collaborazione con la Casa delle donne di Lecce, il filosofo femminista Lorenzo Gasparrini, presenterà “Non sono sessista ma… il sessista nel linguaggio contemporaneo” (Tlön) con Sabrina Barbante.

Al Cinelab Giuseppe Bertolucci con Spes contra spem di Ambrogio Crespi, un film che racconta l’ergastolo, offrendo una prospettiva unica sul senso della pena e della sua espiazione (18:30) e Il Venerabile W di Barbet Schroeder (21) prosegue la sezione interamente dedicata a film e documentari, realizzata con Apulia Film Commission e finanziata dalla Regione Puglia.

“Conversazioni sul food. Alimentare buoni propositi”, nella sede del Dajs / Città del gusto – Gambero Rosso, propone un incontro curato da Manila Benedetto dal titolo “SociAle: quando la birra fa di più” con il racconto dell’esperienza di alcuni birrifici sociali, la degustazione delle nuove produzioni e i piatti preparati dalle donne di Griot catering – Storie e cucine migranti.

Le Officine Culturali Ergot, in collaborazione con il festival Holm – Editoria e disegno e Lamantice, ospiteranno dalle 18 le presentazioni delle graphic novel “Il buio. La lunga notte di Stefano Cucchi” con Emanuele Bissattini, uno degli autori che dialogherà con Ennio Ciotta, e Sniff di Fulvio Risuleo e Antonio Pronostico a confronto con Massimo Pasca del Collettivo Artistico Lamantice.

Da non perdere l’appuntamento con Roberto Gagnor, sceneggiatore di Topolino che si confronterà con Laura Rizzo e la linguista Annarita Miglietta. La seconda giornata proseguirà poi con le presentazioni di Vie di fuga di Adriano Favole, con l’assessore Fabiana Cicirillo e Marcella Rizzo (ore 18 – Libreria Palmieri), il Metodo Machiavelli di Antonio Funiciello con Alberto Mello (ore 18 – Fondo Verri), Diventare Don Giovanni di Marino Niola e Sirene di Elisabetta Moro (ore 18:30 – Liberrima), Abbronzati a sinistra di Elio Paoloni con Mauro Marino (19:30 – Fondo Verri) e L’invenzione delle razze del genetista Guido Barbujani con il linguista Federico Faloppa (ore 19:30 – Libreria Palmieri).

Dalle 21:30 alle Ergot si celebreranno i 50 anni di Abbey Road con la presentazione del libro “Something. Il 1969 dei Beatles e una canzone leggendaria” del giornalista Donato Zoppo intervistato dalla critica musicale Laura Rizzo.