Alberto Bertoli e Cesare dell’Anna
23 ago
venerdì
21:00
GRATIS

Alberto Bertoli e Cesare dell’Anna

La rassegna degli eventi estivi di Arci Lecce fa tappa a Patù.

Ad aprire la serata venerdì 23 agosto in Piazza Indipendenza a partire dalle 19.30 un incontro dedicato al ruolo della cultura come strumento per costruire una nuova identità collettiva che ci permetta di superare gli ostacoli posti dai decreti sicurezza, provando a costruire l’alternativa alle politiche xenofobe di un governo disinteressato alla risoluzione delle vere cause che spingono i flussi migratori verso l’Europa.

Il dibattito moderato da Lorenzo Zito (Giornalista e operatore Arci) vedrà la partecipazione di Mons. Vito Angiuli (Vescovo della diocesi di Ugento e S.M. di Leuca) Sara Prestianni (Arci Nazionale – settore immigrazione) prof. Fabio De Nardis (Sociologo e docente Unisalento), Ernesto Abaterusso (Consigliere regionale) e Guglielmo Cataldi (Procuratore Aggiunto D.D.A.).
Porteranno i saluti istituzionali Anna Caputo (presidente di Arci Lecce) e Pina Leo (vicesindaco di Patù).

Per tutta la serata sarà il Grande Lebuski, personaggio eccentrico e stravagante con le sue abilità clownesche, mescolate a tecniche circensi, a catturare il pubblico facendolo entrare nel suo mondo bizzarro. Un’elevata e coinvolgente comicità che invaderà le strade di Patù parodiando l’ uomo ed i suoi comportamenti, ci mostrerà la verità e l’ aspetto clownesco che c’è in ognuno di noi.

A partire dalle 21.30con un piede nel rock e uno nella canzone d’autore, l’atteso concerto di Alberto Bertoli accompagnato da I Giullari porterà sul palco l’ultimo album “Stelle”, un disco pieno di belle canzoni,dirette, immediate, autentiche, nelle quali racconta storie in cui è facile riconoscersi, e lo fa con notevole grinta e impegno.

Essere figlio di Pierangelo Bertoli impone, al giovane Alberto, di mantenere alto il nome di famiglia già portato avanti con grande passione, energia e credibilità

Gran finale alle 23.00 con il concerto di Cesare Dell’Anna e un quintetto tutto da scoprire, un’esperienza musicale unica che evidenzia la passione, l’umiltà e la riverenza per il mondo classico, il vissuto culturale e musicale di tutti i Sud del mondo, dove il mare e la Terra s’incontrano e si mescolano.

Per tutta la durata dell’evento sarà esposta la mostra di Paola Bisconti dal titolo “Libri che bruciano, biblioteche che nascono” e i lavori artigianali realizzati dai ragazzi richiedenti asilo nell’ambito dei laboratori artistici dei progetti di accoglienza di Arci Lecce.