Don Pasta e Otranto i protagonisti dell’ultimo episodio di Music Platform

Don Pasta e Otranto i protagonisti dell’ultimo episodio di Music Platform

Per la sua 15esima puntata Music Platform ha fatto tappa a Otranto per dare vita a un inedito crossover di storie a ritmo di sonorità dub, hip hop e spiritual jazz. Protagonista del video, oltre alla stessa Città dei Martiri, c’è Don Pasta.

Si ascolta e si vede tutto d’un fiato il film che documenta questo esclusivo live set tra vedute aeree, scorci inediti e dettagli incentrati sul maniero aragonese, da oggi disponibile sui canali social del progetto. Dalle torri al bastione noto come Punta di diamante, ai sotterranei alla sala triangolare fino alla Cappella di Teresa di Azevedo: la visione del documentario è multisensoriale nella performance realizzata da Donpasta, alle prese con i fornelli e l’architettura del luogo.

Donpasta è il nome d’arte di Daniele De Michele: una laurea in economia nel cassetto, dj e agitatore culturale che ama utilizza i linguaggi creativi per dar vita a un progetto denso e complesso sull’alimentazione. Per farlo utilizza la scrittura, la musica, happening, l’installazione, il cinema. Ha all’attivo diverse pubblicazioni come Arturi Remix, la fortunata serie Food e Wine sound system data alle stampe da Kowalski editore, La Parmigiana e la Rivoluzione, e il più recente La Ballata di Circe. Ha realizzato serie tv, festival tematici e performance che lo hanno portato in giro per il mondo. Come giornalista scrive regolarmente per La Repubblica, Corriere della Sera, Left e Manifesto. Ha presentato alle Giornate degli Autori della 75esima Mostra del Cinema di Venezia il documentario I Villani, un road movie che segue quattro personaggi, in dialogo con l’autore in materia di agricoltura, alimentazione e cucina familiare. Il film parla di cucina e paesaggio come patrimonio vivo di storie: una filosofia condivisa con Music Platform che attraverso la musica elettronica costruisce un’inedita narrazione del patrimonio storico-artistico e dei luoghi con cui interagisce.

“Ho accolto l’invito di Music Platform perché mi è sembrato da subito interessante il loro approccio che unisce immagini e sperimentazione musicale: la Puglia non potrebbe essere descritta diversamente, se non unendo questi due elementi”, dichiara Donpasta. “Sono nato e cresciuto a Otranto: qui ho iniziato a muovere i primi passi come dj, organizzavamo le prime feste, in cui le sonorità del reggae, del punk e dell’elettronica trasformavano il paesaggio con il loro carattere immaginifico. Questo background è stato fondamentale nella mia formazione ed ha rivoluzionato la mia idea di Sud insieme alla mia visione della musica, profondamente legata al paesaggio”. E a proposito del suo rapporto con la città aggiunge: “Ero particolarmente emozionato all’idea di poter suonare nei sotterranei del castello, oggi magnificamente restaurati. Ritornare qui per suonare e cucinare, per raccontare il mio vissuto come artista, mi ha riempito di gioia perché ha risvegliato in me ricordi di infanzia quando, da bambini, eravamo soliti nasconderci tra i suoi cunicoli”.

La sonorizzazione e il docufilm sono disponibili al seguente link Youtube.

La puntata è realizzata in collaborazione con l’amministrazione comunale di Otranto.

Le puntate precedenti di Music Platform sono disponibili sul canale youtube del progetto: qui è possibile prendere visione dei live set degli artisti invitati a prendere parte al format e ai dietro le quinte delle pillole Inside History.