I mostri, miracoli e meraviglie della Festa di Cinema del Reale 2017

I mostri, miracoli e meraviglie della Festa di Cinema del Reale 2017

Quattro giorni di euforia collettiva con 50 proiezioni su due schermi, incontri tematici, mostre, performance e party. La Festa del Cinema del Reale torna ad occupare il bellissimo borgo di Specchia con la sua quattordicesima edizione dal 19 al 22 luglio, prendendo posto tra piazze, magazzini, corti e palazzi nobiliari e, come sempre, nelle sale del Castello Risolo, il vero cuore dell’evento.

Sarà l’anno delle tre “M”: Mostri, Miracoli, Meraviglie. Termini e temi apparentemente distanti, eppure contigui e intrecciati nel programma intessuto dal direttore artistico Paolo Pisanelli, sempre attento a costruire un’immagine del reale che ricalca il presente e le trasformazioni della società. Perché, ci tiene ancora una volta a chiarirlo, “Cinema del Reale è un festival che unisce, non solo le pellicole, ma anche le persone”, tant’è che passeggiandolo risulta spesso difficile scovare chi ci lavora e chi no, talmente compatta è la comunità che lo compone tra staff, registi, artisti e pubblico.

Il programma anche quest’anno è denso come l’interno di un pasticciotto tra prime nazionali ed eventi speciali. Tra gli ospiti il regista cinese Huang Wenhai che presenta in anteprima italiana il suo We, the Workers, il racconto del sud della Cina attraverso lo stato dei diritti dei suoi lavoratori. Da non perdere anche Mr. Gaga di Tomer Heymann, documentario sull’israeliano Ohad Nahirin, uno dei coreografi più importanti del mondo, il discussissimo I am not your negro di Raoul PEck, che fa chiarezza sull’immagine dei neri in America, e Station to Station film d’artista sul treno disegnato da Doug Atkin.
Ci saranno, ovviamente, le nuove leve del doc italiano, come Laura Viezzoli e il suo La natura delle cose, emozionante trasfigurazione della SLA, Federica Di Giacomo e la sua visione dell’esorcismo in Liberami, Marco Bertozzi e la poesia del grattacielo di Rimini con Cinema Grattacielo e tanti altri.

Un programma che comprende anche quest’anno tante mostre, alcune delle quali hanno anticipato il festival, come quella bellissima dedicata alle fotografie di Arturo Zavattini nel Castello di Corigliano o le Visioni del Sud di Giuseppe Palumpo nella Torre Matta di Otranto. Per gli appassionati si segnala Fotografare l’infinito di Gigi Mangia (fotografo non vedente).

Infine gli aperitivi panoramici, le colazioni con gli autori, la Silent Disco di Mimmo Pesare (giovedì 20 luglio), le performance di Barbara Toma, le immancabili feste dell’ultimo giorno in Piazza del Popolo con Dubin, Federico Primiceri e Miss Mykela (Tropical Party) e sulla terrazza del castello con il dj set di Andrea Mi e la sonorizzazione dell’alba alle 6 del mattino. Info e programma completo qui.

Buona Festa del Cinema del Reale 2017!