Chiude la casa editrice “Lupo Editore”, dopo 25 anni e 700 titoli pubblicati

Chiude la casa editrice “Lupo Editore”, dopo 25 anni e 700 titoli pubblicati

Il 2018 si apre con una notizia un po’ deprimente per la cultura salentina: dopo 25 anni di attività, chiude la casa editrice Lupo Editore. L’annuncio lo fa lo stesso editore Cosimo Lupo con un post su Facebook, che riportiamo di seguito.

“Con il lavoro che avevo scelto di fare, mi aspettavo che la mia vita sarebbe stata diversa. Mi immaginavo lunghe giornate a leggere manoscritti che avrebbero cambiato la storia della letteratura, conversazioni rivoluzionarie con scrittori illuminati, riunioni di redazione che sarebbero proseguite con memorabili serate in trattoria. Avevo creduto di poter ripetere facilmente l’esperienza dell’Einaudi di Vittorini, Calvino, Pavese, Valentino Bompiani. Avevo dimenticato che l’editore non è solo un appassionato di libri, un animatore culturale, ma è fondamentalmente un imprenditore, con tanto di partita iva, versamenti inps, obblighi fiscali, studi di settore, istat, banche, equitalia, bilanci depositati, cravattari, faccendieri, ecc. ecc. … (cit) Quanta felicità nella ricerca della felicità ma quanto dolore, quanto sacrificio per chi mi è stato accanto. Oggi 1 gennaio 2018 a 54 anni suonati trovo finalmente il coraggio di abbandonare il campo, di chiudere definitivamente l’avventura. Addio poeti, cantori e registi illuminati, addio inventori di mondi, addio romanzi, novelle, addio amore mio. Tanti sinceri auguri a chi ha collaborato direttamente o indirettamente a chi con me ha scommesso e con me ha perso”.

Nei suoi 25 anni di attività Lupo ha accumulato ben 700 pubblicazioni per circa 600 autori. Tra queste le produzioni musicali della costola “Ululati”, le produzioni poetiche e i circa 200 titoli di editoria per bambini tra i quali ricordiamo il giornale illustrato “Un, due, tre: stella!”.